Kerman
Martedì 12 Aprile 2011 23:36    PDF Stampa E-mail

Giardino Shahzadeh (Giardino del Principe)

Kerman, situata ad un’altitudine di circa 1700 metri sopra il livello del mare e con una popolazione di 250.000 abitanti, e’ il capoluogo della regione. La citta’ e’ protetta dal Dasht-e-Lut e da una estesa catena di montagne che le garantiscono un buon approvvigionamento delle acque (la sua valle e` attraversata dai piu` lunghi Qanat del mondo). L’ampia vallata rende i giardini di Kerman, sebbene meno famosi di quelli di Shiraz, straordinari e atipici nel territorio desertico circostante.
Per molti secoli la citta’ sfrutto’ la sua posizione lungo le rotte commerciali verso le alture di Kandahar e la valle fluviale dell’Indo, ma e’ solo con i primissimi anni del XX secolo che la produzione tessile e dei tappeti ebbe, per l’intera regione, un importante valenza economica e produttiva che rappresento’ una valida alternativa al mercato agricolo.
La citta’, fondata nel III sec. d.C. da Ardeshir I (dinastia sasanide), ha numerose testimonianze dell’occupazione Araba, Salgiuchide, Mongola e Safavide (XVII sec.) che bene si lega alla eterogenea architettura della regione di Kerman: in particolar il famoso Bazar, la Moschea Jame`, il Caravanserraglio, l`Hammam e la Madrasa
 
MAHAN: l’affascinante oasi
La piccola cittadina di Mahan, posta a circa 30 km. da Kerman sulla strada che porta a Bam, ospita il famoso Mausoleo del Darvisch Shah-Nemat-Ollah Vali, che fu uno dei fondatori della filosofia Sufi`, propulsore del rito Scita nella religione Islamica (XIV sec.), e il giardino pensile del Principe Qajar dell`800.